INFORMAZIONI PER VIAGGIARE IN USA

QUALCHE  SEMPLICE  SUGGERIMENTO PER VIAGGIARE MEGLIO


DOCUMENTI

Il passaporto elettronico è l'unico documento riconosciuto per entrare negli Usa per turismo senza il visto, con una permanenza massima di 90 giorni.

E' inoltre obbligatorio compilare online la richiesta di ingresso, ALMENO 72 ORE PRIMA DELLA PARTENZA,  andando sul sito ESTA questa registrazione è soggetta  al pagamento, a mezzo carta di credito, di una tassa di 14 dollari.

Maggiori dettagli  sull'argomento si trovano sul sito dell' ambasciata Usa in Italia.


All'ingresso negli USA occorre consegnare il modulo verde I-94W che normalmente è distribuito a bordo dell'aereo: compilarlo con precisione non dimenticando assolutamente di mettere il proprio indirizzo in USA (è sufficiente indicare l'indirizzo del primo albergo in cui si soggiornerà).

Una parte di questo modulo, dopo il timbro di ingresso, va conservato con cura durante la permanenza in Usa; verrà poi ritirato dalla vostra compagnia aerea al check-in prima di ritornare in Italia.

Ricordarsi che in giro per gli Usa bisogna avere sempre con se' un documento di identità: in caso contrario si può essere trattenuti dalla polizia per accertamenti!

Se avete problemi all'estero (…tipo: ho perso il passaporto!) rivolgetevi ad un nostro consolato o ad una nostra ambasciata, sperando almeno che vi rispondano al telefono; trovate gli indirizzi su www.esteri.it .

Se avete necessità del visto (indispensabile per permanenze superiori a 90 giorni, per studio e per lavoro) o se vi servono informazioni più approfondite potete visitare il sito dell'Ambasciata americana in Italia oppure chiamare il numero a pagamento dell'Ambasciata 899.343.432.



MISURE ANTITERRORISMO & NORME DOGANALI

Anche per viaggi negli Usa è in vigore il divieto di portare liquidi nel bagaglio a mano: sono ammessi solo piccoli contenitori inferiori a 100 ml, da inserire in una busta trasparente richiudibile della capienza massima di un litro.

Anche il dentifricio va messo nel sacchetto…!

Il resto dei liquidi si può ancora tenere senza limiti nelle valigie.

Per quanto riguarda la misura  del bagaglio a mano le dimensioni massime sono 56 x 45 x 25,  con un totale di 115 cm sommando i vari lati.

Fate molta attenzione al peso massimo del bagaglio, che varia a secondo della compagnia aerea scelta.

E' proibito importare negli Usa insaccati, verdure, frutta fresca ed altro, come meglio specificato nel sito dell'Ambasciata americana in Italia.

Se  all'arrivo negli Usa  dovete prendere un altro volo in coincidenza ricordate che prima dovete passare i controlli doganali di ingresso eritirare il vostro bagaglio; queste procedure richiedono sempre come minimo un'ora, per cui tenetene conto quando scegliete gli orari dei voli successivi!

Dal alcuni anni vengono applicati nuovi controlli antiterrorismo nei maggiori aeroporti degli States, per cui i bagagli in partenza dagli Usa sono soggetti ad  un controllo anti-esplosivo: attraverso nuovi macchinari e a volte utilizzando cani appositamente addestrati, ogni valigia viene controllata e  perciò è consigliato ai viaggiatori di lasciare sempre aperte le valigie, in quanto molto frequentemente il bagaglio può venire ispezionato, a meno non sia già dotato dei nuovi lucchetti che permettono l'apertura solo agli addetti ai controlli.

Recentemente sono state introdotte da varie compagnie aeree restrizioni sui dispositivi elettronici che impiegano batterie al litio: in alcuni voli è vietato metterli nelle valigie in stiva, ma occorre portarli con il bagaglio a mano, purchè di bassa potenza.

Per maggiore completezza andate a questo link di D-Day: https://www.dday.it/redazione/26744/batterie-in-aereo .

Ricordo  brevemente anche le norme doganali italiane, secondo le quali sono esenti da diritti doganali (dazi e IVA) solo i beni importati il cui valore è inferiore a 430 euro (150 euro per i minori di 15 anni).

Inoltre se uscite dall'Italia con beni di notevole valore che poi riporterete con voi, è opportuno portare idonea documentazione per poter dimostrare che tali beni erano stati acquistati in Italia (in mancanza di tali documenti si può fare alla dogana di uscita una dichiarazione di possesso da esibire al rientro in italia).

Per tutti i dettagli  al riguardo, raccomando una visita a www.agenziadogane.it.

ASSICURAZIONI-SANITA'

L'assistenza sanitaria in USA ha costi SPAVENTOSI !   Anche una semplice appendicite o una frattura  possono portare a parcelle di migliaia di dollari, per cui non partite senza aver stipulato una polizza che vi copra totalmente da tali imprevisti.

Consiglio di cercare sul web una buona compagnia che fornisca polizze su misura per qualsiasi viaggio, meglio se con massimale illimitato.

In occasione del noleggio dell'auto stipulare anche l'assicurazione sui passeggeri trasportati e verificare i massimali delle coperture che vi vengono proposte dalle compagnie di noleggio, aumentandoli se necessario.

Attualmente non ci sono obblighi di vaccinazioni per entrare negli Usa.

MONETA

La carta di credito è importantissima in USA, direi quasi vitale, vi apre qualsiasi porta (...anche quella del pronto soccorso!), accelera qualsiasi prenotazione, evita una pesantissima cauzione in contanti nel noleggio di auto.

Le carte più diffuse sono la VISA, la MASTERCARD e la DINERS (poco utilizzata l'American Express,nonostante il nome!).

Accertarsi, prima di partire, di avere un massimale di spesa adeguato, in quanto quello standard potrebbe essere insufficiente; si può chiederne l'adeguamento alla propria banca con alcuni giorni di anticipo rispetto alla data di partenza.

Sconsiglio le vecchie carte elettroniche perché non sempre  vengono accettate e anche la carta Postepay talvolta non è utilizzabile.

Potete  usare tranquillamente le carte di credito prepagate ,tranne  per il noleggio dell'auto.

Diffusi ovunque i distributori automatici di contante (ATM, Automatic Teller Machines), dai quali si può prelevare con le nostre carte  Bancomat (con commissioni molto contenute).

Per conoscere la quotazione attuale del dollaro, fare conversioni di importi e vedere lo storico dei cambi potete fare riferimento al sito www.cambioeurodollaro.it .

ELETTRICITA'

Il voltaggio è di 110-115 volts/60 Hertz, con prese di corrente che quasi sempre necessitano di un apposito adattatore a lamelle piatte che potete acquistare anche in Italia: sembra una fesseria ma in questo momento ci sarà certamente un italiano che sta cercando invano di infilare la spina del rasoio in qualche presa Usa….!

Verificate  che i vostri caricabatterie (cellulare, videocamera, fotocamera, ecc.) siano compatibili con il voltaggio americano (se riportano 110-240 V siete a posto…).

Se acquistate  in Usa apparecchiature funzionanti  a 110 V ricordatevi che poi in Italia dovrete acquistare un trasformatore.

PESI E MISURE

1 pollice (inch)                     =   2.54 cm                                       

1 piede (foot)                       =   30.48 cm

1 miglio (mile)                      =  1.609 km


1 oncia (ounce)                    =   28.35 gr

1 libbra (pound)                   =   0.4536 kg


1 pinta  (pint)                        =  0.473 lt

1 quarto (quart)                   =   0.9463 lt

1 gallone (gallon)                 =  3.785   lt


Temperatura:

50 F  =  10  C

60 F  =  15.6 C

70 F  =  21.1 C

80 F  =  26.7 C

90 F  =  32.2 C

CIRCOLAZIONE STRADALE

E' sempre consigliabile pianificare al meglio  il proprio itinerario utilizzando un buon atlante stradale o qualche sito internet che vi permette di tracciare il percorso, specialmente nelle grandi città .

In generale il traffico è abbastanza scorrevole e comunque più disciplinato che in Italia, per cui non abbiate alcun timore ad affrontare le strade americane.

Ricordarsi che in generale la segnaletica è molto più ridotta rispetto a quella italiana, ma sicuramente più utile a chi guida: se trovate un cartello che vi segnala una curva pericolosa… beh, probabilmente sarà veramente tale, quindi fate attenzione!

L'indicazione delle strade, specie fuori dalle città,  viene fatta con numeri associati al punto cardinale in cui ci si dirige (North, East, South, West); i numeri pari si riferiscono a strade con andamento est-ovest, i numeri dispari indicano viceversa quelle con andamento nord-sud.

I numeri civici delle strade crescono di 100 numeri ad ogni block (isolato) che si passa.

Nelle Highways e nelle Interstate le uscite (exit) indicano un nome o un numero relativo alla strada che si va a prendere,  più raramente indicano una località; è necessario conoscere esattamente la propria destinazione, per non prendere l'uscita sbagliata.


PAGINA SUCCESSIVA