Le autostrade sono di solito gratuite, ad eccezione delle "turnpikes"; talvolta è necessario pagare un pedaggio per attraversare  alcuni ponti o gallerie.

Se trovate indicata una corsia "car pool"  (c'è il simbolo di un rombo dipinto sull'asfalto) ricordate che per utilizzarla dovete essere almeno in due (o qualche volta addirittura tre) a bordo dell'auto.

La benzina disponibile ai distributori è di vario tipo a seconda del contenuto di ottani (regular, premium e super premium); non c'è comunque alcun problema ad utilizzare la più economica  regular a 85 ottani.

Il prezzo medio attualmente è di circa 4 $ al gallone, ma varia molto da uno stato all'altro a seconda delle tasse locali applicate.

La velocità massima sulle strade e sulle highways cambia spesso ed è importantissimo tenere d'occhio i segnali che la indicano (sono dei cartelli bianchi con cifre in nero) per evitare di essere multati: raccomando di rispettare rigorosamente i limiti, soprattutto nei centri abitati.

Attenzione però che la polizia può essere ovunque, anche nelle Interstate, con il radar installato in auto che ti inquadra mentre passi .

Se proprio volete andare spediti sulle highways, senza rischiare multe, attaccatevi dietro un camion: il guidatore è informato via radio dove sono le pattuglie e i radar, per cui regola lui la velocità….


Quando poi si parcheggia prestare molta attenzione ai limiti di sosta che sono spesso scritti su microscopici cartelli ed in modo complicato: è facile sbagliarsi e trovarsi l'auto rimossa con il carro attrezzi, in quanto l'applicazione dei divieti di sosta è particolarmente rigorosa.

Vi può aiutare molto il colore dipinto sul bordo dei marciapiedi: rosso significa divieto assoluto in qualsiasi momento del giorno, giallo significa che lo spazio è solo per veicoli autorizzati, come emergenze o furgoni per le consegne, bianco vuol dire che potete fermarvi solo per pochi istanti per il carico o lo scarico di persone, verde infine vi consente una sosta  la cui durata è specificata dai vicini cartelli.


Alcune regole stradali sono completamente diverse dalle nostre, queste le più importanti:


  • negli incroci con lo STOP la precedenza viene data al primo veicolo che arriva;

  • salvo espresso divieto ("no red turn"), si può svoltare a destra con il semaforo rosso, dando comunque la precedenza a tutte le altre vetture che sopraggiungono;

  • nelle strade a più corsie è consentito sorpassare anche a destra, sia alle auto che ai camion.


Tra le regole da non dimenticare assolutamente ricordo quella di non sorpassare gli scuolabus fermi con i lampeggianti rossi accesi mentre caricano o scaricano i bambini, anche se state procedendo nella direzione opposta!

In ogni caso i pedoni sono sacri e tutti si fermano per dar loro la precedenza!

Attenzione anche alla posizione dei semafori; sono posizionati oltre l'incrocio, per cui fermatevi prima di impegnare l'intersezione delle strade!

Se vi dovesse capitare che dietro di voi un'auto della polizia accenda i lampeggianti e/o la sirena, accostate subito a destra, restate in auto con entrambe le mani sul volante e non scendete.

L'agente verrà da voi e vi chiederà i documenti; siate gentili e….auguratevi di non avere fatto fesserie!

Talvolta gli agenti si limitano a darvi una specie di diffida, registrando i vostri dati e la vostra targa: in una eventuale successiva infrazione saranno guai più grossi!

Comunque se prendete una multa è preferibile pagarla, altrimenti in alcuni stati si viene schedati ed in un futuro nuovo viaggio in quello stato potreste andare incontro a seri problemi.

Ricordo infine che in Usa i tassi alcolici tollerati nel sangue sono notevolmente più bassi che da noi: basta bere poco per rischiare l'arresto!

In quasi tutti gli stati è assolutamente  vietato tenere contenitori di alcolici (..birra compresa) sia aperti che chiusi all'interno dell'abitacolo (si possono tenere solo nel bagagliaio).

NOLEGGIO AUTO

L'età minima per guidare l'auto varia da 21 a 25 anni, secondo la compagnia di noleggio e lo stato in cui si viaggia.

Talvolta viene applicato un supplemento giornaliero a chi ha meno di 25 anni.

Un altro discreto supplemento (il cosiddetto "drop-off") viene spesso applicato se restituite l'auto in uno stato diverso da quello in cui avete iniziato il noleggio (noleggio "one-way").

Se pensate di alternarvi alla guida, fornite subito al ritiro dell'auto i dati di tutti i guidatori (che faranno scattare un altro piccolo supplemento!), altrimenti succederà che l'assicurazione non vi copra se alla guida c'è un altro (...che magari fa un incidente!).

Si deve essere in possesso della regolare patente B; non è strettamente indispensabile la patente internazionale, ma  può essere utile in caso di controlli o d'incidenti, dato che riporta la traduzione in inglese dei propri dati.

In ogni caso la patente italiana non è considerata un documento di identità!

Se il noleggio viene fatto utilizzando la carta di credito non occorre lasciare alcuna cauzione.

Il modo più rapido (e quasi sempre più economico) per prenotare l'auto è quello di cercare sui siti ufficiali delle varie compagnie, con un certo anticipo, fare un preventivo e scriversi il numero della prenotazione, da utilizzare quando arrivate nell'aeroporto Usa per il ritiro della vettura (ricordate che ogni società ha un pulmino che vi porta gratuitamente dal terminal di arrivo fino al deposito delle vetture, idem al ritorno).

La prenotazione è cancellabile in qualsiasi momento, senza alcuna penale ! Qualche compagnia (ad esempio Hertz) Vi fa un piccolo sconto se pagate anticipatamente al momento della prenotazione; se però cancellate o modificate successivamente Vi addebitano una penale.

Nel caso che all'arrivo non ci fosse l'auto della categoria prenotata tutte le compagnie vi forniranno comunque una vettura di classe superiore senza alcun sovrapprezzo!

Nei noleggi one-way può anche succedere che la compagnia abbia la necessità di trasferire un certo modello di vettura alla città in cui farete la riconsegna: vi proporranno così un'auto più grossa alla stessa tariffa...accettate e non vi pentirete dell'affare!

Per conoscere in anteprima i modelli di auto che potete noleggiare,  sui siti Internet di ogni compagnia troverete una descrizione delle auto proposte.

Considerate che i bagagliai non sono poi così capienti come sembrano, anche nelle auto più grandi, per cui evitate auto troppo piccole, per non ritrovarvi poi con le valigie in mano! Anche se siete solo in due non scenderei sotto la categoria midsize.

Importante: il contratto di noleggio esclude sempre di entrare in Messico con l'auto!

Tutte le auto a noleggio sono dotate di cambio automatico quindi nei primi chilometri prestate attenzione al modo di guidare! Non cercate il pedale della frizione, dimenticate di avere il piede sinistro e…. vedrete che tutto sarà semplice.


VOLI AEREI

Innumerevoli sono i voli che ci portano negli Usa, ma sono pochi quelli diretti dall'Italia agli Stati Uniti, specialmente dopo la riduzione delle tratte coperte dall'Alitalia.

Meglio partire da un'aeroporto italiano e fare tappa in un grande hub europeo, come ad esempio Francoforte, Parigi, Zurigo o Londra, solo per citare i migliori.

Da questi hub si possono trovare voli diretti per molte città americane, spesso con costi minori rispetto ai voli diretti dagli scali italiani.

Raccomando di provare il nuovo servizio GOOGLE FLIGHT SEARCH dove basta inserire la località di partenza e quella di arrivo e in pochi secondi otteniamo la lista dei voli, con il relativo costo in dollari.



TRASPORTI  FERROVIARI

Negli Stati Uniti l'utilizzo del treno passeggeri è minore che da noi, vista la diffusione di efficienti collegamenti aerei tra le principali città e le grandi distanze che andrebbero coperte; potrebbe essere conveniente per  particolari trasferimenti brevi, come ad esempio tra New York e Washington.

Per ulteriori dettagli vi rimando al sito della maggiore compagnia, la Amtrak.


ALBERGHI E MOTEL

Andate sulla pagina dedicata!!!


SHOPPING

La maggior parte dei negozi è generalmente aperta dalle 10 alle 19, anche se molti drugstore e alcuni grandi magazzini sono aperti 24 ore su 24.

I grandi centri commerciali sono aperti dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18, ma al giovedì la chiusura viene posticipata di alcune ore (è lo shopping-day!). 

Attenzione ai prezzi che sono sempre al netto delle tasse di vendita (sales tax) che variano secondo gli Stati dal 5 al 12%.

Un' ottima catena di supermercati è Walmart, che pratica prezzi molto bassi e dove trovate tutto, dallo stuzzicadenti al fucile da caccia.

Tra gli articoli comunque  più convenienti segnalo cd, dvd e bluray, software e hardware per PC, i libri,  i medicinali di libera vendita, i cosmetici, le vitamine e gli integratori dietetici (per i quali raccomando una visita ai drugstore delle catene Walgreens, diffusi ovunque, o ai negozi di "Vitamin World").

Ricordate che potete importare liberamente in Italia articoli il cui controvalore non superi i 175 € a persona; al di sopra di tale cifra  sarete tenuti a pagare IVA ed eventuali dazi.


TELEFONO-INTERNET

Per telefonare dagli Usa all'Italia  il modo più economico è usare una scheda telefonica a scalare, in vendita ovunque, anche se c'è la scomodità di cercare un telefono pubblico, che però negli States è ancora diffusissimo.

Per chi prevede di telefonare molto o ha in programma un lungo soggiorno potrebbe essere conveniente acquistare in Italia una carta  telefonica (ottime la New Columbus prepagata o la Call IT abbinata alla propria carta di credito, entrambe di Telecom ).

Consiglio vivamente di portare con se', oltre allo smartphone, anche un notebook o un tablet visto che in tutti gli alberghi  e i motel c'è la connessione wireless, quasi sempre gratuita.